Home > Entroterra di Cattolica, cosa visitare

Entroterra di Cattolica, cosa visitare

Non solo mare e spiaggia. Cattolica è la porta d’ingresso alla Valconca, un entroterra ricco di borghi medievali, storia, cultura, arte e sapori tutti da esplorare e scoprire. Ecco i luoghi di maggior interesse dell’entroterra cattolichino…

San Giovanni in Marignano

Fa parte del comune di Cattolica ed è la prima località che s’incontra dirigendosi dal mare verso l’entroterra.
Antico granaio dei Malatesta per la fertilità delle sue terre, all’interno del castello sono presenti ancora oggi le fosse ipogee che venivano utilizzate per la conservazione dei cereali.
Oggi San Giovanni è famosa per i suoi outlet, dove si possono trovare capi griffati a prezzi ragionevoli.

Gradara

A pochi km oltre il confine con le Marche si erge il bellissimo castello di Gradara, visitabile durante tutto l’anno e sede di numerosi eventi e manifestazioni a tema.
Nelle sale del castello si consumò la tragedia di Paolo e Francesca mirabilmente cantata da Dante nell’Inferno della Divina Commedia.
Per gli amanti della buona cucina, da non perdere una sosta in una delle tante trattorie ed enoteche qui presenti.

Montefiore Conca

Inserito tra i 100 borghi più belli d’Italia, Montefiore è famosa per la sua maestosa rocca Malatestiana, da cui è possibile volgere lo sguardo sul mare e su tutto l’entroterra.

Gemmano

Il luogo di maggior interesse di Gemmano è rappresentato sicuramente dalle Grotte di Onferno, complesso di origine carsica che si sviluppa in un affascinante intrico di cunicoli che si sviluppano nel sottosuolo per circa 750 metri.